COME TROVARE LAVORO PER LA STAGIONE ESTIVA (O INVERNALE)
Blog

COME TROVARE LAVORO PER LA STAGIONE ESTIVA (O INVERNALE)

Quando arriva l’estate (o nel pieno dell’inverno per qualcun altro) la maggior parte dei ragazzi pensano alle vacanze. Altri decidono di trovare lavoro per la stagione.

Invece ci sono alcuni che adorano talmente tanto questa tipologia di lavoro (me ad esempio), che decidono di non farlo solo in tenera età, ma di adottarlo come uno stile di vita.

Sono tanti i ragazzi che decidono di fare un lavoro durante l’estate (in Italia o all’estero), per mettersi in gioco, imparare e perfezionare una lingua ed una professione. Ma soprattutto imparano a vivere in un contesto diverso da casa loro, esperienza che sicuramente li rende più ricchi.

Sei interessata anche tu a trovare lavoro per la stagione estiva? Adesso ti dico come fare!

Come trovare lavoro stagionale per l’estate

Dove cercare lavoro stagionale

Visto il periodo breve trovare un lavoro solamente per la stagione può sembrare inizialmente più semplice rispetto ad un lavoro determinato o indeterminato. Tuttavia è un mondo nuovo, quindi: da dove partire? Ci sono numerose possibilità che ti permettono di presentare la tua candidatura:

  1. Fiere del turismo

Nelle fiere del turismo non sono presenti solamente gli stand per chi  è intenzionato ad andare in vacanza, ma ci sono anche alcune aziende che sostengono colloqui per la stagione a venire. Ad esempio la BIT. Si tiene a Milano ogni anno intorno alle prime due settimane di febbraio; essendo l’inizio della stagione tra pochi mesi, è un ottimo periodo sia per le aziende di reclutare sia per i candidati di proporsi, e in una fiera si sa, la pesca può essere più grossa!

In un albergo dove ho lavorato fui assunta proprio così!

  1. Chiedere in loco

Specie nel caso tu non voglia troppo spostarti da casa, potresti farti un giro tra stabilimenti balneari, bar e ristoranti che riapriranno e chiedere se per quella stagione hanno bisogno di qualcuno. Ci sono molti che non amano cercare su Internet, quindi potranno solo che apprezzare la tua domanda.

  1. Internet

Ultima opzione, ma non per questo la meno importante, è internet. Nel web ci sono tantissimi siti in cui vengono postate offerte di lavoro specifiche nel mondo del turismo.

In quali siti trovare offerte di lavoro per la stagione

Se hai intezione di restare in Italia, ti considero di andare su:

Se invece sei intenzionato ad andare all’estero, puoi cercare su:

Un consiglio che ti do è di cercare anche nei gruppi Facebook dei posti che ti interessano. Se sei fortunato troverai un gruppo di lavoratori stagionali per quella destinazione. In caso contrario  potrai chiedere più info alle persone che sono presenti in un gruppo e vivono in una determinata destinazione (es. gruppo Facebook vivere a Roma, oppure se parliamo di estero, Italiani a Londra).

Se stai cercando lavoro in una grande catena (es. Marriott oppure Hilton) , puoi andare direttamente sul loro sito e cercare tra le posizioni aperte.

Quando cercare lavoro

Ricordo che il mio ultimo responsabile mi disse “se l’albergo apre a Marzo io posto gli annunci già a Gennaio; le persone seriamente intenzionate si candidano in anticipo”.

Il fattore tempo è molto importante perché permette ai selezionatori di studiare con calma le candidature e formare il team perfetto.

Se sei interessata per l’estate il momento migliore per muoverti è da febbraio ad aprile; se invece l’albergo apre già agli inizi di Marzo (in molti posti fa già caldo) devi assolutamente inviare i cv già  a Gennaio dopo le feste natalizie.

Stessa cosa per l’inverno: la stagione inizia tra fine Novembre ed inizio Dicembre, quindi il periodo migliore per candidarsi è tra fine Settembre e inizio Ottobre.

lavoro stagionale, St. Moritz 2017
stagione inverno 2016-2017, St. Moritz , Svizzera

Lavoro stagionale con vitto e alloggio

Specie se sarà la tua prima esperienza, all’inizio non sarai ben retribuita. Ma in cambio avrai vitto e alloggio gratuito! E anche se inizialmente farai la faccia schifata, credimi, questi sono dei vantaggi.

Hai idea della fatica che si trova a cercare una stanza quando vai a vivere fuori? Soprattutto perché molti proprietari non affittano le case a meno di un anno! Questo aspetto ti eviterà di perdere tempo e denaro.

Se sarai fortunata avrai la stanza tutta per te; se lo sarai un po’ meno, dovrai condividerla con qualcuno. Ma se occuperai una posizione di responsabile, quasi sempre hai la stanza (o un’intera casa) tutta per te.

Lavoro nei villaggi turistici senza esperienza

Una domanda che mi è stata posta su Instagram è se è possibile trovare lavoro anche senza esperienza o se è necessario avere un diploma o laurea alberghiera o aver fatto un corso professionale prima di cominciare a lavorare.

La mia risposta è assolutamente no!

Sono dell’opinione che la scuola si debba fare e che all’università ci si debba andare come esperienza di vita. Ma queste professioni (cameriere, barista e anche receptionist) non necessitano di una laurea. Anzi… La scuola alberghiera è molto più pratica perché fin da subito ti insegna la professione verso la quale ti senti più orientato.

Ho visto molte receptionist che preso il diploma non hanno continuato con l’università. Sono più piccole di me e prendono da più anni stipendi.

Il motivo per cui io sono stata assunta all’inizio sono sicuramente le lingue. Il fatto che io non avessi fatto una scuola professionale l’ho risentito soprattutto nella mia prima stagione (ero la receptionist più distratta e meno precisa del mondo!) ma è stato il posto di lavoro a formarmi.

Se posso darti un consiglio, almeno inizialmente non puntare ad un 5 stelle. Inizia da un camping, residence o villaggio turistico. Il livello di esigenza è più basso, ma soprattutto essendo la clientela varia si presenteranno più casistiche.

Io ho lavorato due anni per i villaggi turistici con Club Med, e ad oggi posso dire che è stata una grande scuola di vita. Se riesco ad essere multitasking o a non entrare nel panico quando il cliente mi presenta il problema è proprio grazie a questa azienda, che con la sua filosofia della convivialità, mi ha insegnato a vedere aspetti che vanno al di là dell’aspetto tecnico di questo lavoro ed essere sempre sul pezzo.

Quindi, anziché pagare 1500 per un corso che forse ti promette uno stage, è meglio cominciare in un posto dove non sarai pagata granché ma dove potrai migliorare le tue competenze. Non credi?

lavoro stagionale , Calabria 2017
estate 2017, villaggio turistico di Napitia, Calabria

Conoscenza delle lingue

Un’altra domanda che mi viene spesso chiesta è se è necessario conoscere le lingue per fare il lavoro stagionale (soprattutto all’estero).

Dipende.

In quanto receptionist, io comunico molto con i clienti in hotel, quindi devo necessariamente conoscere la loro lingua (o l’inglese), per poter capire le loro esigenze e soddisfarli. Ma non sempre è così.

Meno una professione è a contatto con il pubblico, più la barriera della lingua viene a cadere. Ad esempio, se farai il lavapiatti non hai di che preoccuparti!

Tuttavia soprattutto nel caso di mansioni più pratiche (es. baristi, camerieri) la lingua non rappresenta un ostacolo, perché è sufficiente che il lavoratore conosca (o impari a conoscere sul campo) la terminologia del bar o dei piatti del menù ad esempio.

Mete preferite per i lavori stagionali

Italia

Nonostante in quelle zone si lavori davvero tanto (quasi sempre 7 giorni su 7), primeggia la riviera romagnola. La sua movida prevale sul suo mare meno attraente.

Ma l’Italia è piena di zone dove poter fare la stagione: dal Sud alle isole; soprattutto la Sardegna è una destinazione bellissima per vivere quest’esperienza. Se ami la montagna , sicuramente il Trentino o la Valle d’Aosta sarebbero perfette per te. Ti immagini di svegliarti e affacciarti tra le cime di Courmayeur?

Estero

Francia

La Francia è una meta ideale per noi italiani, perché non troppo lontana sia geograficamente sia linguisticamente. Anche per le persone che non parlano molto il francese, è facile destreggiarsi.

Si trova lavoro facilmente sia sulla Costa Azzurra e Provenza, oppure nella Corsica. I corsi stravedono per noi!

Spagna

Qui il discorso della lingua cade completamente. Lo spagnolo e l’italiano sono praticamente identici,  è facilissimo comunicare. Le offerte di lavoro sono tantissime sia sulla costa che sulle isole; potrai vivere un’esperienza fantastica.

Grecia

Le isole greche subiscono da sempre un fascino su noi italiani. Da Rodi a Mykonos, specie se sei in cerca di divertimento, potrai candidarti.

Malta

Se invece il tuo intento è migliorare l’inglese ma vuoi comunque restare al caldo, Malta è la tua meta ideale. Le cabine rosse e i suoi turisti ti renderanno consapevole di essere su un’isola 100% britannica. E da lì sono molto vicine Comino e Gozo, isolette che meritano sicuramente una visita.

lavoro stagionale, Creta 2015
estate 2015, isola di Creta, Grecia

Spero di essere stata esaustiva sull’argomento e di averti convinta di metterti alla ricerca. Per il resto , non mi resta che augurarti in bocca al lupo!

Ti è piaciuto questo articolo? Salvalo su Pinterest!

Ti è piaciuto il mio articolo? Condividilo!
Di Flavia Di Ciano

Ciao! E piacere di conoscerti! Io sono Flavia. Ho 30 anni ma non sembra. Incredibile ma vero! Lavoro e viaggio da sola per lunghi periodi. Se mi segui ti dirò com’è possibile.

Potrebbero piacerti anche...

2 Comments

  • Ho vissuto un periodo di profonda crisi, dovuta al fatto che dopo un anno di colloqui non riuscivo ancora a trovare lavoro, e quasi per scherzo ho inviato il curriculum alla Veratour. Mi hanno chiamata e sono stata in Tunisia per uno stage con loro. Confermo che non serve laurea, ma tanta, tanta, tantissima voglia di fare sì! Io non ce l’ho fatta a sostenere quei ritmi ?

    • Flavia Di Ciano

      Immagino! Una mia ex collega di lavoro stessa cosa. Ha viaggiato con loro per 6 anni (quindi un totale di 12 stagioni), per poi stabilirsi in Italia. Posso chiederti che ruolo avevi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *